Sito ufficiale del comune di Golfo Aranci

Via Libertà, 74 - 07020 Golfo Aranci (SS)
Tel. +39.0789.612900‎ - Fax. +39.0789.612914
PEC.  comune.golfoaranci@pec.it
 

Men¨ di navigazione destro

Servizi al cittadino

Tasse e tributi

Tari, tassa sui rifiuti
IMU imposta municipale propria
TASI tassa sui servizi indivisibili

Progetto giovani e impresa

Progetto Giovani e Impresa
Assistenza alla nascita di imprese giovanili

Servizi Ricettivi

mangiare         dormire

Rassegna stampa

Calendario eventi

  • Golfo aranci turismo
 
Pubblicato in:
martedì 14 aprile 2009
Il miracolo del commissario ''Terrata ora Ŕ del comune''
themes/comune.golfoaranci.ot.it/uploads/mkNews/attachments/1532_terrata.jpg
Golfo Aranci - Decisive le pressioni di Gruppo d'Intervento giuridico e Amici della Terra. Dopo anni di attesa il Comune recepisce la sentenza che assegna all'ente il complesso.
 
C'è voluto l'arrivo del commissario straordinario inviato dalla Regione dopo la caduta dell'amministrazione perchè il Comune di Golfo Aranci avesse quanto la legge gli aveva assegnato ma che nessuno, in precedenza, aveva osato reclamare. La sentenza della Cassazione che qualifica come abusivo il complesso Terrata II è ora agli atti del Comune, che potrà dunque prendere possesso della residenza per i fini stabiliti dalla legge. Ad esempio, farne appartamenti per persone indigenti. L'accelerazione dopo anni di inerzia è frutto dell'iniziativa della dottoressa Giovanna Luisa Dedola, il commissario straordinario che ha risposto alla istanza delle associazioni ecologiste Amici della Terra e Gruppo d'Intervento Giuridico (nota del 24 febbraio 2009) in merito alle operazioni poste in essere per l'acquisizione del complesso edilizio Terrata 2, realizzato abusivamente dalla Rita Sarda s.r.l. negli anni novanta. Il commissario ha comunicato (nota n. 3093 del 25 marzo 2009) di aver «provveduto alla trascrizione della sentenza in favore di questo Comune», passo formale che fino a pochi giorni fa nessuno aveva compiuto. 
"Finalmente c'è stato, quindi, un passo in avanti per l'esecuzione di quanto disposto con sentenza penale passata in giudicato - scrivono Gruppo d'intervento giuridico e Amici della Terra, che sottolineano come - analoga richiesta, con risposta elusiva e dilatoria, era stata inoltrata lo scorso 13 marzo 2008". Il complesso Terrata due è composto da circa 280 unità immobiliari (delle quali un'ottantina non alienate a terzi) abusive oggetto di condanna definitiva per lottizzazione abusiva per modifica della destinazione d'uso passata in giudicato con sentenza Corte di Cassazione, sez. III, 15 febbraio 2007, n. 6396. Dal passaggio in giudicato della sentenza definitiva la titolarità delle strutture abusive è passata, infatti, al Comune, per effetto della confisca penale stabilita dalla legge. Tali strutture, qualora non si faccia luogo alla demolizione ed al ripristino ambientale, possono essere destinate esclusivamente a finalità pubbliche, ad esempio abitazioni in locazione per persone residenti meno abbienti.
Il Sardegna