Sito ufficiale del comune di Golfo Aranci

Via Libertà, 74 - 07020 Golfo Aranci (SS)
Tel. +39.0789.612900‎ - Fax. +39.0789.612914
PEC.  comune.golfoaranci@pec.it
 

Men¨ di navigazione destro

Servizi al cittadino

Tasse e tributi

Tari, tassa sui rifiuti
IMU imposta municipale propria
TASI tassa sui servizi indivisibili

Progetto giovani e impresa

Progetto Giovani e Impresa
Assistenza alla nascita di imprese giovanili

Servizi Ricettivi

mangiare         dormire

Rassegna stampa

Calendario eventi

  • Golfo aranci turismo
 
Pubblicato in:
sabato 29 novembre 2008
Se ne va Del Giudice Memmoli resta solo
themes/comune.golfoaranci.ot.it/uploads/mkNews/attachments/1526_sergio memmoli 2.jpg
Golfo Aranci - Polemiche dimissioni del capogruppo di una maggioranza nel caos. Marco Del Giudice non è più il capogruppo di maggioranza del consiglio comunale.
 
Del Giudice si è dimesso ieri dall'incarico con una lettera inviata ieri al sindaco Sergio Memmoli, con il quale i contrasti nelle ultime ore erano diventati insanabili. Al centro di tutto, la vertenza sull'affidamento dei servizi portuali contesi tra Moby Lines e Sardinia Ferries. "Impossibile gestire questo ruolo - commenta Del Giudice - con un sindaco che ormai dialoga solo con la minoranza e non più con i suoi alleati. Preciso che si tratta di un problema generale e non esclusivamente riferito agli eventi dell'ultima settimana, ma certo la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata quella del consiglio comunale convocato e poi annullato senza che nessuno di noi ne sapesse nulla". Del Giudice aggiunge che "il sindaco non vuole prendere atto di una maggioranza che la pensa tutta alla stesso modo e diversamente da lui sulla questione porto". Provocatorio il commento del consigliere di opposizione Andrea Viola: "Visto che il clima nella maggioranza è questo, bene avrebbe fatto Del Giudice a rassegnare le dimissioni non solo da capogruppo ma anche da consigliere". Oggi avrebbe dovuto avere luogo il Consiglio comunale sui servizi portuali, convocato e cancellato dal sindaco nel giro di 24 ore.
Il Sardegna